SaporOsare al road show più gustoso dell’Emilia-Romagna, per gustare le specialità e raccontare due serate speciali: nella prima settimana di agosto Tramonto DiVino 2021, dopo l’esordio avvenuto Cervia il 29 luglio in una speciale serata dedicata alla Notte Rosa, si è spostato prima a Forlimpopoli e a Cesenatico con il meglio del cibo e del vino emiliano-romagnolo servito al calare del sole.

Due serate speciali: il 4 agosto a Forlimpopoli si è festeggiato in piazza, di fronte alla fortezza, il compleanno di Pellegrino Artusi, il padre della cucina italiana, mentre a Cesenatico il 6 agosto la serata si è tenuta sul Porto Canale, con splendida vista mare.

Per il sedicesimo anno di seguito, la manifestazione si conferma un successo, con numeri da tutto esaurito già alcune settimane prima delle date assegnate. Dal 2020 in piena sicurezza, con una cena-degustazione, posti limitati e prenotazione on line, gli organizzatori hanno optato per una formula che potesse sostituire la classica degustazione in piedi con una più sicura degustazione gourmet al tavolo.

I protagonisti sono come ogni anno i prodotti certificati messi in tavola dai consorzi partner, abbinati alla grande varietà dei vini regionali serviti e raccontati dai sommelier di Ais Emilia e Romagna, proposti in carte dei vini in cui figurano le etichette top presenti nella guida “Emilia Romagna da bere e da Mangiare” freschissima di stampa. La guida è in regalo a tutti i commensali che partecipano alle serate.

Come antipasto, i grandi salumi emiliani (Il Parma Dop, il Modena Dop i salumi Piacentini Dop e la profumatissima Mortadella Bologna Igp) e il Parmigiano Reggiano vengono accompagnati nei piatti in assaggio dallo Squacquerone di Romagna e da altri dai formaggi a km 0, dall’immancabile Piadina Romagnola Igp dalle Pesche e Nettarine di Romagna e dagli aceti Balsamici Tradizionali e Igp. Alcune le novità: quest’anno fa la sua apparizione il Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP con i suoi preziosi tagli di carne della razza romagnola, e vi sono brevi incursioni di altri prodotti certificati come il Salame Cacciatorino, la Coppa di Parma e il Salame Felino.

Dopo gli ‘antipasti’, largo agli chef con tre ricette a tappa elaborate e raccontate dal vivo insieme a un’ospite fissa, Carla Brigliadori, responsabile della Scuola di Cucina di CasArtusi e volto noto della trasmissione Rai Geo. A valorizzare ancora di più i prodotti, i cuochi dell’Associazione CheftoChef, chiamati nelle piazze a cucinare ‘a vista’ la tradizione culinaria emiliano-romagnola: per le tappe di Forlimpopoli e Cesenatico, hanno partecipato rispettivamente Paolo Teverini del Tosco Romagnolo di Bagno di Romagna, che ha interpretato la tradizione regionale di terra, e Alberto Faccani, 2 stelle Michelin al Magnolia.

Insieme agli chef, immancabili la scuola di cucina di Casa Artusi e alcune scuole alberghiere regionali per il coordinamento di cucina e servizio: l’istituto Alberghiero Pellegrino Artusi di Forlimpopoli (partner storico del tour), e lo Ial di Cesenatico.

A presentare i vini e abbinarli ai piatti, sono i sommelier Ais di Emilia e Romagna, veri e propri ambasciatori dell’enologia regionale. Lo fanno attraverso carte vini pensate ad hoc per gruppi di tavoli con la proposta di referenze ciascuna per un vero e proprio excursus esperienziale nei vini regionali, e proponendo interessanti ‘gare’ tra vini delle due macrozone sullo stesso piatto. A Forlimpopoli sono stati serviti 17 vini e a Cesenatico 18, sempre divisi tra vini emiliani e vini romagnoli, e spiegati dal sommelier.

A condurre le serate è Daniele De Leo esperto nella divulgazione e animazione dei prodotti tipici. Serate che continueranno a Ferrara (1 settembre), Reggio Emilia (8 settembre) e Piacenza (18 settembre). Il gran finale è a Bologna (21 novembre) in occasione del Congresso nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier ospitato quest’anno in Emilia Romagna.

Tramonto DiVino è un evento dell’Assessorato Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Emilia-Romagna, organizzato in partnership con Enoteca Regionale Emilia-Romagna, APT Servizi e Unioncamere Emilia-Romagna, CasArtusi, CheftoChef, organizzato da Agenzia PrimaPagina Cesena insieme alle Ais di Emilia e Romagna. Partner dell’edizione 2021 sono i Consorzi delle principali Dop e Igp dell’Emilia-Romagna: Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma e di Modena, Salumi Piacentini, Coppa di Parma e Salame Felino, Pesca e Nettarina di Romagna, Pera dell’Emilia-Romagna, Mortadella Bologna, Associazione dello Squacquerone di Romagna (rappresentata dalla Centrale del Latte di Cesena), Olio Extravergine di Oliva di Brisighella, Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, Aceto Balsamico di Modena, Patata di Bologna, Piadina Romagnola, Riso del Delta del Po’. E ancora la Strada dei vini e dei sapori della Provincia di Ferrara.

Info e partecipazione
Per operare una corretta selezione dei partecipanti all’evento, indirizzando ad una degustazione e ad un consumo consapevole dei vini e dei prodotti gastronomici regionali, è previsto un ticket d’ingresso fissato a 35 euro (25 euro per l’evento a Cervia). Il ticket nel rispetto delle normative dettate dall’emergenza Covid 19 dovrà essere acquistato anticipatamente sul sito www.shop.emiliaromagnavini.it in modo da evitare file ed assembramenti al desk d’ingresso. Il ticket comprende l’edizione 2021/22 della Guida “Emilia-Romagna da Bere e da Mangiare” e la cena-degustazione. In caso di annullamento dell’evento per volontà degli organizzatori il ticket sarà rimborsato. Non è previsto invece alcun rimborso per l’eventuale rinuncia volontaria da parte dei partecipanti.