di Sébastien Perez
illustrazioni di Benjamin Lacombe
edito Rizzoli

“Fino a poco tempo fa ero una bambina che camminava in un mondo fatto di colori. Tutto era mistero. Adesso abito un pianeta doloroso, trasparente, come di ghiaccio, ma che non nasconde niente.”

Perez ritaglia le parole dai diari di Frida distillando le sue gioie e i suoi dolori in versi brevissimi, e individua nove temi ricorrenti che rappresentano la “colonna vertebrale” dell’operato dell’artista. L’amore controverso per il marito Diego, l’incidente in tenera età e il periodo di convalescenza, le radici come legame con la madre terra, gli animali e la casa blu, la “colonna rotta”, il suo stoico rapporto con il dolore e la morte, la mancata maternità, il desidero di non venire dimenticata.

Ho fatto delle mie crepe la mia forza.

Lacombe ci invita a penetrare in quelle crepe attraverso tavole che ricalcano le opere più famose di Frida e che penetrano l’una nell’altra in un gioco di intagli, per trascinarci attraverso la carta nelle viscere dell’animo dell’artista. Un indole depressa e narcisista che cerca attraverso l’autoritratto di rappresentare il dolore.

Frida è stata simbolo e riferimento per i rivoluzionari, le femministe, tutte le minoranze, dagli omosessuali ai Chicano.

Chi avrebbe mai immaginato che la piccola Magdalena Carmen Frida Kahlo Calderòn, nata nel villaggio di Coyoacàn, sarebbe diventata la pittrice più famosa del suo amato Messico?

Frida Tacos

Porzioni 4 tacos

Ingredienti

  • 130 gr di farina 00
  • acqua q.b.
  • 4 fettine di petto di pollo
  • 1 cucchiaio di paprika
  • tabasco a piacere
  • misticanza
  • 1 avocado
  • 2 pomodori tondi medi
  • 1/2 cipolla
  • 4 cucchiai di fagioli messicani
  • 4 cucchiai di mais
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale
  • pepe

Istruzioni

  1. Per il pollo: tagliate le fettine di pollo in straccetti e fatele marinare con l’olio evo, la paprica e il tabasco, controllate di sale, poi rosolate la carne in padella e tenetela da parte.

  2. Per i tacos: impastate 130 g di farina 00 con 3 cucchiai di olio evo, sale e ½ bicchiere di acqua. L’impasto dovrà risultare elastico. Porzionate la pasta per taco in palline e stendetele con il mattarello dello spessore di circa 3 mm. Cuocetele una per volta in padella calda e rigiratele. Ancora calde avvolgetele in un burazzo pulito piegandole a metà senza romperle.

  3. Per la farcitura: affettate i pomodori, la cipolla e aggiungete i fagioli e il mais, conditeli a piacere con olio, sale e pepe. Pulite e affettate anche l’avocado.

    Farcite i taco con la misticanza, l’avocado e le altre verdure.

    Guarnite con il pollo e una spruzzata di tabasco.

    Per gustarli al meglio, servite i tacos caldi.