di Jean-Francois Chabas
illustrato da David Sala
edito Gallucci

Una fiaba che dai miti nordici prende in prestito la figura di Fenrir, figlio di Loki, e la combina con un irriverente cappuccetto rosso.

“… a forza di sembrare malvagio suo malgrado e di terrorizzare tutti semplicemente col proprio aspetto, Fenris finì per diventare crudele davvero”

E qui sta il punto. Un lupo che indossa una maschera di ferocia che non gli appartiene per indole, ma affibbiatagli causa il suo aspetto. Una storia su come l’opinione altrui ci plasma, indipendentemente dalla nostra volontà, e ci insegna a superare le apparenze, come la bambina vestita di rosso persa in un bosco che, tutt’altro che intimorita, infila un dito nell’occhio del feroce lupo cattivo

“mmm…sì,sì. Caro il mio signore, lei ha una bella congiuntivite!”

Un omaggio ai ritratti femminili di Gustav Klimt e alle sue vesti ricercate fatte di geometrie e campiture di colore; alle trame floreali decò; alle atmosfere di una foresta oscura e primitiva animata da allegorie, come la splendida illustrazione della donna-cerva personificazione della natura.

Una storia evocativa adatta a tutte le età dallo stile affilato come i denti di un lupo.

A cena col lupo cattivo…

Filetto di capriolo al rosmarino con salsa di ribes rosso, bruschette di polenta, funghi e tarassaco

Porzioni 2 persone

Ingredienti

  • 200 gr di filetto di capriolo
  • 1 noce di burro
  • 5 bacche di ginepro
  • olio extravergine di oliva
  • aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • sale
  • pepe

per la salsa di ribes

  • 70 gr di ribes sgranato e lavato
  • fondo di cottura del filetto
  • 1 noce di burro (facoltativa)
  • sale

per la polenta

  • farina di mais precotta a vapore
  • acqua q.b. quantità indicata sulla confezione
  • 1 noce di burro
  • sale

contorno

  • tarassaco q.b.
  • funghi champignon q.b.
  • olio per condire

Istruzioni

  1. Per il filetto: in una padella scaldate un filo d’olio evo, una noce di burro, uno spicchio d’aglio pelato, le bacche di ginepro e il rosmarino. Aggiungete poi la carne e rosolatela per 8/10 minuti rigirandola spesso. Quando sarà dorata uniformemente togliete il filetto dalla padella e tenetelo in caldo in forno.

  2. Salsa di ribes: dalla padella col fondo di cottura del filetto togliete il rosmarino rimasto, le bacche di ginepro e l’aglio, aggiungete il ribes, una noce di burro all’occorrenza e regolate di sale. Proseguite la cottura per qualche minuto mescolando di tanto in tanto finché il ribes non sarà appassito.

  3. Per la polenta: fate bollire acqua e sale, poi seguite le indicazioni di preparazione descritte sulla confezione, quando la polenta sarà pronta aggiungete una noce di burro e versate la polenta in uno stampo da plumcake unto con olio. Lasciatela raffreddare. Quando sarà fredda, sformatela e tagliatela a fette, disponetele su una placca da forno e fatele gratinare a 200° per renderle croccanti in superficie.

  4. Insalata di funghi e tarassaco: pulite i funghi champignon partendo dal gambo. Con la lama di un coltello grattate via i residui di terriccio dal gambo, pelate il cappello dalla pellicina che lo ricopre e strofinate i funghi con un panno per eliminare i residui. Non lavate i funghi sotto acqua corrente perché tendono ad assorbirla! Ora che i funghi sono pronti, affettateli a velo, dovranno risultare sottilissimi e teneteli da parte. Eliminate le radici del tarassaco e tenete le foglie più piccole e tenere, poi sciacquatele accuratamente in acqua e asciugatele. Aggiungete al tarassaco i funghi e condite l’insalata con olio evo e sale.

  5. Servite il filetto di capriolo affettato accompagnato dalla salsa al ribes, regolate di sale e olio evo a piacere e aggiungete le bruschette di polenta e il contorno di verdure.