La mia Mamma è un nuovo ristorante aperto da poco in Chelsea, uno dei quartieri più eleganti della capitale britannica. Non è però un ristorante come tutti gli altri. Ogni 3 mesi infatti ospita un gruppo di mamme fortemente appassionate di cucina, provenienti da una specifica regione italiana. Una sorta di “vacanza – lavoro” all’estero, con vitto e alloggio inclusi. Le mamme portano il proprio bagaglio di ricette tramandate da generazione in generazione e, tutte insieme, creano il menù regionale della mamma. Dopo 3 mesi, La mia Mamma cambia regione e quindi cambia gruppo di mamme.

Il debutto è avvenuto con la regione Sicilia ed è stato un vero e proprio successo: le mamme siciliane sono diventate le star del quartiere e non solo. I media, tra cui il Times, The Evening Standard, La Repubblica, UnoMattina, TGcom24 e tanti altri sono rimasti affascinati non solo dal concept, ma anche dallo spirito di queste signore che si sono sapute reinventare a Londra. Diverse sono le ragioni per cui “The Mammas”, come vengono chiamate dai media inglesi, decidono di contribuire al progetto. Alcune sono signore in pensione, altre colgono l’occasione di passare del tempo con i propri figli emigrati a Londra, altre ancora la vivono come una sfida personale.

Come nasce il ristorante ce lo racconta Krisha Baduge, Marketing Manager di La mia Mamma. “La mia Mamma nasce da un’idea di tre ragazzi italiani a Londra: Corrado, Peppe e Luca. La qualità della cucina italiana a Londra è sicuramente migliorata tantissimo negli ultimi anni ma manca sempre qualcosa, quel dettaglio che rende speciale ogni piatto: l’amore di una mamma.

Molti chef dicono di ispirarsi alle proprie madri, quindi i fondatori hanno deciso di portare direttamente le mamme nella capitale britannica.

La magia avviene nel ristorante dove “The Mammas” danno vita a un menù regionale con ricette meno conosciute, in quanto tramandate da generazione in generazione con “ingredienti segreti” differenti da famiglia a famiglia. I piatti sono tipici della tradizione, quindi l’esperienza a La mia Mamma diventa un’occasione per scoprire la ricca cultura culinaria italiana, che non si ferma alla lasagna e alla pizza.”

Mamme italiane bravissime in cucina, ma catapultate in una situazione fuori dall’ordinario: com’è stato il primo impatto? “Le mamme spesso e volentieri non parlano inglese e non sono chef professioniste, ma dobbiamo dire che se la sono cavate alla grande! Dopo i primi giorni utili per entrare nell’ottica di un ristorante, le mamme hanno preso confidenza e ormai assistiamo quotidianamente a momenti di puro orgoglio quando i clienti vengono proprio per passare un po’ di tempo e farsi coccolare dalle nostre mamme. Non c’è barriera linguistica che tenga davanti ad un piatto fumante di pasta fresca della mamma!”

Come attuate il “casting” e in base a cosa orientate le vostre scelte? “Abbiamo lanciato un casting sui socials (Facebook e Instagram) un po’ per scherzo e con grande sorpresa abbiamo ricevuto un sacco di candidature. The Times e altri media italiani e inglesi sono rimasti affascinati e incuriositi dal nostro concetto e sicuramente il passaparola che si è generato ci ha aiutati nel conoscere nuove mamme. Abbiamo ricevuto non solo candidature ma anche bellissimi messaggi da molte mamme italiane che hanno espresso un caloroso sostegno e appoggio da donna a donna.

La risposta dei media, poi, è stata entusiasmante! A Londra le nostre mamme sono diventate delle star, hanno ricevuto ben 2 pagine sul The Times e altrettanti articoli su The Evening Standard, Metro e molti altri giornali. In Italia Repubblica, TgCom24, UnoMattina e tanti altri hanno voluto conoscere di persona le coraggiose Mammas.

Il pubblico londinese segue le nostre avventure su Instagram @lamiamammalondon e viene in ristorante appositamente per conoscere le protagoniste!”

Domanda necessaria: i prossimi progetti legati a La mia Mamma? “Ogni 3 mesi esploriamo una nuova regione italiana grazie ad un nuovo gruppo di mamme, purtroppo a breve saluteremo la regione Sicilia ma una nuova meravigliosa avventura fatta di strozzapreti pasticciati, gnocco fritto, tigelle, gramigna e molto altro ci aspetta! Mamme emiliane-romagnole, siete pronte a lanciarvi in questa sfida londinese?

Cogliamo l’occasione per ricordare che cerchiamo mamme da tutta Italia che possano venire a Londra per una vacanza – lavoro che va da  1 ai 3 mesi. Offriamo vitto e alloggio!

Per candidarsi basta inviare una breve mail di presentazione con numero di telefono a info@lamiamamma.co.uk

La mia Mamma è un concetto totalmente in evoluzione: ogni mamma che condivide con noi questo percorso qui a Londra ci lascia un pezzetto di sé e contribuisce a dare una nuova sfumatura a questo progetto.”

 

257 King’s Road, Chelsea, SW35EL

Instagram @lamiamammalondon

www.lamiamamma.co.uk