mercoledì 12 Dic 2018

Jack Daniel’s e Rolling Stones

Una copertina che reca l’immagine di un paio di jeans, inquadrati solamente nella zona pubica; sul davanti una zip che invita prepotente ad essere aperta, sul retro, snelle natiche maschili ben delineate dal tessuto denim. All’interno, da una parte il vinile nero di uno dei 33 giri più potenti della storia; dall’altra, la cover interna mostra, coerentemente, un paio...

Pearl Jam e un Rusty Nail

All’inizio degli anni ‘90, bisogna prendere atto di una dolorosa verità: il rock è ormai morto, o sta molto male. Eccezion fatta per alcune pregevoli cose di hard rock o di heavy metal, perlomeno quella parte del metal che non si è ancora dissolta nell’hair, spopolano ormai gruppi pop nei quali le chitarre e l’energia degli anni ‘70 ormai...

Guns N’ Roses e un Nigh Train Express

Parlare dei Guns non è certo cosa facile: troppe le cose da dire, troppe quelle da non ricordare. Di certo vi è che tutto ebbe inizio circa nel biennio ‘84/’85, quando un tipo problematico e squattrinato, fuggito da Lafayette nell’Indiana, incontrò a Los Angeles  un meticcio figlio d’arte di Stock-on-Trent, che suonava la chitarra come un Dio e si era...

Led Zeppelin e un Bloody Mary

Il 12 gennaio 1969, i ragazzi americani che, tornati a casa con quel disco dalla stranissima copertina – bianco e nero iconico, in filigrana, un dirigibile in fiamme sospeso nell’attimo prima di precipitare al suolo – lo avevano messo sul piatto di papà, non sapevano esattamente cosa aspettarsi da quel nuovo gruppo inglese dal nome così strano ed evocativo:...