mercoledì 12 Dic 2018

Hannibal e la banalità del Chianti

Non so se esiste qualcuno che non annovera nella cineteca personale Il Silenzio degli Innocenti. Se esiste comunque non dovrebbe perché trattasi di un film bellissimo, ricco di significati (più ancora se lo si guarda in lingua, con una riuscita migliore di alcuni giochi di parole intraducibili) e radicato ben bene in un fertilissimo terreno di paure ancestrali e...

Tentare è umano

È piacevole essere riconosciuti. Un riconoscimento non necessariamente connesso ai tratti o al nome. Ti sto parlando, caro lettore di qualcosa di più prezioso, intenso e interpretativo: lo sguardo profondo di chi legge l’anima, carezzandola dove serve: come faceva Vienne, la bella Maestra Pasticciera del film Chocolat. Entrando nel suo negozio aperto di fresco, in un minuscolo villaggio francese, il cliente viene...

L’estetica sensualità di una spremuta di limoni

Non è solo questione di cibi, nella loro complessità intesi. Il rapporto tra cinema e sapori spesse volte richiama alla memoria singoli ingredienti che, alla maniera di una ricetta, si combinano con luci, colori e musica per essere gustati appieno. Ed è così che, dopo il burro, ecco che si parla del limone, incontrastato sovrano delle tavole estive: dal...

Quelle ricette semplici e piccanti

Prologo Eliselle: … e quindi SaporOsare unisce cucina e arte in maniera sinergica e integrata. Servirebbe un articolo su… beh ci manca il cinema Io: perfetto, ho già in mete un cibo! Eliselle: davvero? Quale Io: il burro. Un’idea piccantina il giusto. Eliselle: ma cosa c’è di piccante con il burro… Io: stai scherzando vero? Ecco, questo è stato più o meno lo scambio di battute...